Pesto realizzato con foglie esterne e mandorle

Una leccornia di fine estate

Le foglie esterne delle barbabietole finiscono perlopiù ingiustamente nei rifiuti. Sono ricche di vitamine A e K sono buone quanto il tubero stesso. Con un po’ di aglio, mandorle e parmigiano si trasformeranno in un delicato pesto di fine estate.

Ingredienti

Sale

Foglie di 2-3 barbabietole fresche
65 g di mandorle macinate
20 g di parmigiano grattugiato
1 spicchio d’aglio sbucciato
Succo di 1/2 limone 
1 dl di olio d'oliva
 Sale

 

Per servire:

Pasta al dente

Parmigiano grattugiato

Preparazione

 

1.  Mettere nel frullatore le foglie delle barbabietole, le mandorle, il parmigiano, l’aglio e il succo di limone. Triturare finemente tutti gli ingredienti. 

2.  Aggiungere lentamente l’olio d’oliva dall’apertura nel coperchio mentre il frullatore è in funzione. Continuare a triturare finché non si ottiene un composto omogeneo. Insaporire con il sale.

3. Servire il pesto con la pasta appena cotta e cospargere con parmigiano grattugiato.